Longobardi

Caretta caretta libera in mare dopo cure

Un giovane esemplare di tartaruga marina Caretta caretta è stato liberato a circa un miglio nautico dalla costa nel Golfo di S.Eufemia dopo le cure ricevute nel Centro recupero tartarughe marine MARE di Montepaone. La liberazione in mare, disposta dal direttore sanitario del Centro Antonella Giglio, è avvenuta grazie ad una motovedetta della Guardia costiera di Vibo Valentia. L'esemplare era stato trovato a dicembre da Renato Falvo che aveva attivato la Rete regionale spiaggiamento chiamando la Guardia costiera. Aveva un amo in esofago e una lesione da strozzamento con parziale amputazione della pinna posteriore. La liberazione, è scritto in una nota, "è il risultato di tanti sforzi esercitati da coloro che hanno preso parte al soccorso e alla riabilitazione, il comandante Rocco Pepe della Guardia costiera, Giovanni Aramini del dipartimento Ambiente della Regione, i veterinari dell'Asp Area C di Lamezia, il personale del Cites, i carabinieri di Reggio Calabria e i ragazzi del MARE".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie